Alta pressione sanguigna nella vena che porta al fegato nei cani 

(Ipertensione Portale)


high-blood-pressure-portal-vein-liver-dogsjpg


Ipertensione portale nei cani

Quando il cibo ingerito penetra nel tratto intestinale, i nutrienti e le tossine che fanno parte del cibo che è stato ingerito vengono rilasciati nel flusso sanguigno digestivo. Ma prima che questo sangue possa fluire nel flusso sanguigno sistemico , passa prima attraverso un processo di filtraggio e disintossicazione.Il processo di filtraggio viene effettuato principalmente dal fegato, che disintossica il sangue e lo invia nel sistema circolatorio principale. La vena porta, la parte principale del sistema portale epatico , trasporta questo sangue deossigenato e prefiltrato dal tubo digerente e i suoi organi correlati (cioè la milza, il pancreas e la cistifellea) al fegato per l'elaborazione. Quando la pressione arteriosa nella vena porta raggiunge un livello superiore a 13 H2O, o 10 mm Hg, questo è indicato come ipertensione portale. Le due cause principali dell'ipertensione portale sono l'aumento del flusso portale o una maggiore resistenza al sangue.

Il flusso portale aumentato si verifica quando le vene del portale si attaccano alle arterie, come fanno in una fistola artero-venosa (dove si forma un nuovo passaggio tra una vena e un'arteria ), o può verificarsi a causa del sangue deviato (derivato) dal arterie al fegato. Aumento della resistenza al sangue può verificarsi nella vena porta prima del suo ingresso nel fegato (preepatico); nella vena porta all'interno del fegato (epatica); oppure, può verificarsi nelle vene epatiche nella vena cava inferiore (la più grande vena del corpo, che alimenta il sangue dalla parte inferiore del corpo al cuore), dopo che il sangue è uscito dal fegato (post epatica).

Sia a causa di un aumento del flusso sanguigno portale, o di una maggiore resistenza al sangue, l'ipertensione portale può causare la formazione di più shunt portosistemici (PSS), una condizione in cui il sistema circolatorio aggira il fegato. Gli animali con ipertensione portale possono anche sviluppare una maggiore produzione linfatica addominale, che porta all'accumulo di liquidi nell'addome. Ancora più critico è lo sviluppo dell'encefalopatia epatica, che si manifesta come convulsioni e problemi di mobilità a causa delle tossine non filtrate che vengono trasmesse al cervello attraverso il flusso sanguigno.

Sintomi e tipi

  • Pelle gialla e occhi ( ittero )
  • Distensione addominale
  • Encefalopatia epatica secondaria
    • Convulsioni
    • Disorientamento / confusione
  • Problemi di cuore
    • Tosse
    • Esercizio intolleranza
    • Problema respiratorio
  • Vena portale bloccata da un grumo di sangue
    • Diarrea sanguinolenta
    • Dolore addominale
    • Mancanza di energia
    • Mancanza di appetito

Le cause

  • Vena porta
    • Blocco da un coagulo, restringimento
    • Compressione
      • Grandi linfonodi
      • Cancro
    • Complicazione postoperatoria della riparazione dello shunt portosistemico (riparazione del flusso sanguigno deviato)
    • Vena porta piccola, chiusa o bloccata (chiamata atresia ); può essere formato congenitamente
  • Malattia del fegato
    • Ostruzione del dotto biliare cronico (nei dotti al di fuori del fegato)
    • Fibrosi epatica (crescita di tessuto fibroso sul fegato)
    • Cirrosi epatica
    • Cancro
    • Infiammazione cronica
    • Fistola artero-venosa epatica
  • Post-epatica
  • Congenita (presente alla nascita)
  • Acquisita

Diagnosi

Il tuo veterinario eseguirà un esame fisico approfondito sul tuo cane, che includerà un profilo chimico del sangue, un esame emocromocitometrico completo e un'analisi delle urine . Dovrai fornire una cronologia approfondita della salute del tuo cane fino alla comparsa dei sintomi.

Altri test importanti che il medico ordinerà sono i test per gli acidi biliari totali nel siero, i livelli di ammoniaca nel sangue e il campionamento dei liquidi addominali. Testare il liquido addominale è essenziale per determinare da dove proviene la causa dell'ipertensione portale.

Anche l'imaging interno farà parte delle procedure diagnostiche. I risultati della radiografia del torace possono mostrare che si tratta di un disturbo cardiaco che causa l'ipertensione portale, mentre i raggi X addominali consentono un esame più preciso della milza e del fegato. L'ecografia addominale ha un valore inestimabile per diagnosticare la malattia. Inoltre, un ecocardiogramma può aiutare a diagnosticare disturbi cardiaci, coaguli (trombi) o protrusioni nelle pareti dell'addome ( ernia ).

Il veterinario può anche utilizzare una tecnica diagnostica mediante la quale l'anatomia interna viene illuminata utilizzando un tracciante radioattivo iniettato. Questa tecnica è utilizzata per una scintigrafia colorettale, in cui il colon viene esaminato per le anormalità e per una portovenografia, che consente l'esame del sistema portale, e che può confermare se esiste uno shunt portosistemico (PSS); cioè, una diversione del flusso sanguigno. In termini semplici, l'iniezione radiopaca (tracciante) consentirà al medico di esaminare visivamente il flusso sanguigno e vedere se il sangue passa attraverso il fegato per essere filtrato e disintossicato, o se il sangue viene deviato (deviato) intorno al fegato , creando una condizione tossica per l'intero sistema. L'angiografia, un altro processo di imaging mediante questa tecnica, consentirà al medico di confermare eventuali aperture e passaggi anormali (fistole artero-venose) nel fegato attraverso la tracciatura visiva del flusso sanguigno attraverso le arterie e le vene.

Un campione di tessuto può anche essere prelevato dal fegato ( biopsiaepatica), se si sospetta una malattia epatica.

Trattamento

Il tuo cane sarà probabilmente ricoverato in ospedale per il monitoraggio e per la terapia dei fluidi, dal momento che la disidratazione e la ritenzione di liquidi sono motivo di preoccupazione. Il sistema del tuo cane dovrà essere disintossicato per prevenire danni critici al cervello e al sistema.

La chirurgia può essere necessaria, ma dipende dalla causa alla base della malattia. Se il vostro cane ha accumulo di liquido addominale, il vostro veterinario prescriverà anche farmaci diuretici per trattare questo.

Vivere e gestione

Dopo che il cane è stato dimesso dall'assistenza, sarà necessario limitare la sua attività fino a quando il gonfiore addominale non si sia risolto. I cambiamenti dietetici possono essere in ordine, ma dovrai consultare il tuo veterinario prima di apportare modifiche sostanziali ai pasti del tuo cane. Ad esempio, se il cane ha la distensione addominale, può essere trattato con una dieta a basso contenuto di sale per moderare la ritenzione di liquidi, ma se il medico vuole aumentare la minzione in modo che il sistema si schiarisca, le indicazioni dietetiche saranno diverse, con più assunzione di liquidi prescritta.

Se al tuo cane viene diagnosticata un'encefalopatia epatica, il tuo veterinario probabilmente raccomanderà una dieta a basso contenuto proteico, fino a quando il fegato non sarà a pieno funzionamento, ma ancora una volta, non apportare questi cambiamenti a meno che non siano raccomandati dal medico, dato che i cambiamenti della dieta possono avere imprevisti effetti collaterali. Il veterinario pianificherà il follow-up in base alla malattia di base.




a-b-c-d-e-f-g-h-i-j-k-l-m-n-o-p-q-r-s-t-u-v-w-x-y-z